Chi sono


 

Sono Elisabetta e sono nata a Genova, in una tiepida alba di primavera.

Segni particolari: passione per la vita, per la natura e per il cibo. Fiducia incondizionata nel prossimo. Il piacere di essere se stessa sempre. Sono curiosa, mi piace studiare per capire di più, e meglio.

Studi: Liceo Scientifico e Laurea in Biologia all’Università di Milano. Esame di Stato e Diploma di Abilitazione alla professione di Biologo con Iscrizione all’Ordine dei Biologi.

La passione per la vita mi ha portato a conseguire una seconda Laurea in Scienze Naturali e una Specializzazione in Biochimica all’Università di Firenze. Lo studio dei principi attivi contenuti nelle piante mi ha poi fatto specializzare anche in Piante Officinali a Pisa. Tanti anni di lavoro dedicati alla ricerca culminati presso l’Istituto di Fisiopatologia Clinica dell’Università di Firenze.

E poi, rientrata a Milano, il Master in Nutrizione Umana. Un percorso che si è arricchito nel tempo con studi di tecniche di comunicazione scientifica partendo da un Master in Programmazione Neurolinguistica per arrivare ad un corso triennale in counselig e al coaching. Questa formazione nell’ambito psicologico mi è servita non solo per conoscermi in modo più approfondito, ma anche per avere uno strumento più efficace per affiancare al meglio i miei pazienti.

Vocazione: essere una brava nutrizionista, capace di unire il rigore scientifico alla cura e all’attenzione della persona. Avvicinare il paziente al cibo ed affiancarlo affinché faccia proprio uno stile di vita mirato al benessere globale.

Lavoro: in due studi privati a Milano e Busto Arsizio (Varese). Sempre nella provincia di Milano e Varese lavoro in varie sedi di Humanitas.

Abitazione: abito in una luminosa casa in Milano. Ho un terrazzo arricchito di fiori, piante officinali ed erbe aromatiche dove le mie gattine spesso prendono il sole.

Mi piace: ritrovarsi tutti in cucina mentre si prepara una cena che sa di buono. Amo scegliere gli ingredienti con cura ed abbinarli al meglio. Curo la tavola e la presentazione dei piatti perché il cibo è piacere e la bellezza aiuta lo spirito a stare bene.

La mia forza: la passione e l’amore per tutto ciò che faccio. La trasparenza e la chiarezza degli obbiettivi. La gioia, dopo una giornata di lavoro, che deriva dalla certezza di aver cercato di dare il meglio senza riserve.

Le mie certezze: l’affetto della mia famiglia in particolare di mia madre e delle mie care amiche di sempre. Il rapporto profondo con i miei pazienti, capaci di doni tanto inaspettati quanto graditi. La stima e la fiducia di colleghi.

Passioni: cucinare per me e per le persone che amo, perché cucinare è un atto d’amore. Perché cucinare è dare la vita. Perché il cibo è vita. Amo ascoltare il silenzio immersa nella natura, sentire il rumore del mare, il vento tra i pini in montagna. Amo il senso di libertà infinita che mi trasmette un’alba africana o un dolce tramonto elbano.

Parole preferite: amore, forza, coraggio.

Umore dominante: gioia nel dare.

Ringrazio: tutti coloro che hanno avuto fiducia in me e tutte le persone che ancora oggi mi affiancano e mi sostengono: grazie!

 

Leggi il mio CV completo

 

Elenco pubblicazioni